Coronavirus, diabete non aumenta il rischio di ammalarsi ma è associato a più complicanze

I pazienti con diabete non sono ad aumentato rischio di infezione da Covid-19, ma una volta che contraggono l'infezione presentano un maggior rischio di complicanze.

Una lettera pubblicata sul Journal of Endocrinological Investigation riferisce che i pazienti con diabete non sono ad aumentato rischio di infezione da Covid-19, ma una volta che contraggono l’infezione presentano un maggior rischio di complicanze.
«Il diabete non aumenta il rischio di infezione da Sars-CoV-2, ma i medici devono essere consapevoli del fatto che bisogna prestare una maggiore attenzione ai pazienti diabetici durante l’infezione» afferma Gian Paolo Fadini, dell’Università degli Studi di Padova, primo autore dello studio.

I ricercatori hanno analizzato i dati di 12 studi cinesi, che hanno coinvolto un totale di 2.108 pazienti, insieme ad alcuni dati preliminari italiani. Quello che hanno osservato è che la prevalenza della malattia tra le persone con diabete non era superiore a quella della popolazione generale, e hanno dedotto che il diabete non esponga a un rischio maggiore di ammalarsi. Tuttavia, chi aveva il diabete ha sviluppato più facilmente complicazioni, e tra le persone con infezione con andamento sfavorevole il numero dei diabetici è risultato più elevato. Gli esperti sottolineano che questo fatto è semplicemente una conferma della tendenza generale dei pazienti con diabete a sviluppare complicazioni con qualsiasi malattia acuta.
Gli autori indicano anche che non bisogna dimenticare che i pazienti che hanno presentato un andamento peggiore erano in media molto anziani e presentavano comorbilità, per cui è al momento difficile confermare quanto in realtà il fatto di soffrire di diabete influisca sulla prognosi dell’infezione e come.
Le società mediche italiane più interessate alla cura dei pazienti con diabete hanno istituito un numero verde per rispondere in maniera aggiornata alle domande delle persone con diabete, che sono state dichiarate categoria a rischio aumentato da molte fonti di informazione.

«Questo studio aiuta a fare chiarezza rispetto al tema diabete e Covid-19 che sta generando grande preoccupazione tra le persone affette da questa condizione cronica. I risultati dimostrano chiaramente che le persone con diabete non sono ad aumentato rischio di contagio. Devono tuttavia essere prudenti, come e più del resto della popolazione, e seguire scrupolosamente le misure di prevenzione» commentano Francesco Purrello, presidente della Società italiana di Diabetologia, Paolo Di Bartolo, presidente dell’Associazione Medici diabetologi e Francesco Giorgino, presidente della Società italiana di Endocrinologia.

J Endoc Invest 2020. Doi: 10.1007/s40618-020-01236-2
https://link.springer.com/article/10.1007%2Fs40618-020-01236-2

Fonte: Doctor33

 

fonte:

Doctor33

FAND Milano

L'associazione diabetici che è sempre al tuo fianco...

Le Ultime Notizie

Gli Ultimi Eventi

Seguici su Facebook

Ricordiamo a tutti gli associati (e non), che la Fand sede di Milano, anche se non fisicamente aperta, è sempre presente per supportarvi telefonicamente e via e-mail. ... Vedi di PiùVedi Meno

Ricordiamo a tutti gli associati (e non), che la Fand sede di Milano, anche se non fisicamente aperta, è sempre presente per supportarvi telefonicamente e via e-mail.
Carica altri ...

Iscriviti alla Newsletter

Non perdere nessuna notizia, riceverai tutti gli aggiornamenti nella tua casella

Condividi con un amico