Diabete di tipo 2 e obesità, livelli di glucosio ridotti con la dieta intermittente a bassissimo contenuto calorico

Nei diabetici di tipo 2 e obesità una dieta ipocalorica per 2 o 4 giorni alla settimana può migliorare i livelli di glucosio.

Negli adulti con diabete di tipo 2 e obesità la somministrazione di una dieta ipocalorica per 2 o 4 giorni alla settimana ha migliorato i livelli di glucosio, secondo i risultati dello studio pubblicato sul Journal of Diabetes Investigation.

Il diabete di tipo 2 è una malattia progressiva con una graduale diminuzione della funzione delle cellule β nel tempo. Studi recenti hanno dimostrato che l’induzione di un bilancio energetico negativo può invertire i difetti alla base della malattia. È stato riportato che la dieta a bassissimo contenuto calorico migliora rapidamente il controllo glicemico entro 1-2 settimane, con conseguente remissione del diabete. È però piuttosto impegnativo mantenere gli effetti benefici di questo approccio nutrizionale e la remissione del diabete a lungo termine è strettamente correlata alla capacità di mantenere la perdita di peso a lungo termine.

La dieta a bassissimo contenuto calorico intermittente è una delle modalità proposte per ottenere una perdita di peso nei pazienti in sovrappeso e obesi. In teoria consente una maggiore flessibilità per ottimizzare i risultati individuali, ma vi sono pochi dati sulla sua efficacia nei pazienti con diabete di tipo 2, hanno premesso gli autori.

«Una dieta intermittente a bassissimo contenuto calorico, da seguire 2 o 4 giorni alla settimana, consente di raggiungere il controllo glicemico nei pazienti con diabete di tipo 2 e obesità» ha dichiarato il primo autore dello studio Mongkontida Umphonsathien, della divisione di endocrinologia e metabolismo presso la Chulalongkorn University e l’Excellence Center in Diabetes, Hormone and Metabolism al King Chulalongkorn Memorial Hospital, Thai Red Cross Society, Bangkok. «Una quota significativa dei pazienti con diabete di tipo 2 e obesità, quasi il 30% nello studio, raggiunge la remissione del diabete senza bisogno di farmaci per il diabete grazie a una dieta di questo tipo».

Studio randomizzato su diabetici con obesità
I ricercatori hanno condotto uno studio randomizzato controllato su adulti di età compresa tra 30 e 60 anni con diagnosi di diabete di tipo 2 negli ultimi 10 anni (durata media 4,9 anni), un indice di massa corporea (BMI) di almeno 23 kg/m2 (media 30,1 kg/m2) e un livello di emoglobina glicata (HbA1c) compreso tra il 6,5% e il 10% (media 7,4%).

I partecipanti hanno seguito una dieta ipocalorica di 600 kcal al giorno per 10 giorni durante un periodo di 2 settimane. Dopo una fase iniziale di run-in, sono stati assegnati in modo casuale a seguire una dieta ipocalorica per 2 giorni alla settimana, o una dieta ipocalorica per 4 giorni alla settimana oppure una dieta normale da 1.500-2.000 kcal giornaliere abbinata alla terapia diabetica (gruppo di controllo), per un totale di 18 settimane.

Gli endpoint primari dello studio erano i cambiamenti nei livelli di glucosio, di HbA1c e il tasso di remissione del diabete in ciascun gruppo. I secondari includevano la secrezione di insulina, la sensibilità all’insulina, i parametri antropometrici, i fattori di rischio cardiovascolare e la qualità della vita. I dati sugli esiti sono stati raccolti al basale e alle settimane 2, 10 e 20.

Migliore gestione della malattia e remissione con la dieta ipocalorica
Dopo 20 settimane, il gruppo con dieta a bassissimo contenuto calorico di 4 giorni ha avuto una riduzione di 39,7 mg/dl del glucosio plasmatico a digiuno e il gruppo con dieta a bassissimo contenuto calorico di 2 giorni una riduzione di 25,1 mg/dl, rispetto a 7,9 mg/dl nel gruppo di controllo. La HbA1c media è diminuita dell’1,2% nel primo gruppo e dello 0,7% nel secondo gruppo dopo 20 settimane, a fronte di una riduzione dello 0,1% nei controlli. La remissione del diabete senza bisogno di farmaci ipoglicemizzanti è stata osservata nel 29% dei partecipanti in entrambi i gruppi sottoposti a dieta ipocalorica rispetto a nessuno nel gruppo di controllo.

«Il tasso di remissione del diabete negli individui che utilizzavano una dieta ipocalorica 2 giorni alla settimana era paragonabile a quello di 4 giorni alla settimana, suggerendo che questa modalità di trattamento potrebbe avere grandi implicazioni cliniche per i pazienti con diabete di tipo 2 e obesità» hanno scritto i ricercatori.

Entrambi i gruppi con dieta ipocalorica hanno migliorato la resistenza all’insulina dopo 20 settimane rispetto ai controlli, anche se la differenza tra i due gruppi non è risultata significativa. Tutti e tre i gruppi hanno ridotto il peso corporeo e il BMI, senza differenze significative tra loro. I livelli medi di trigliceridi sierici erano più bassi in entrambi i gruppi con dieta a bassissimo contenuto calorico alle settimane 10 e 20. Entrambi i gruppi con dieta ipocalorica hanno avuto miglioramenti della qualità della vita a 10 settimane e quello con dieta di 4 giorni ha ottenuto un punteggio più alto della qualità della vita alla settimana 20.

Gli autori ritengono importante che ulteriori studi valutino quanto una dieta possa essere di supporto nell’aiutare a preservare la remissione del diabete per un periodo di tempo più lungo.

Bibliografia

Umphonsathien M et al. Effects of intermittent very-low calorie diet on glycemic control and cardiovascular risk factors in obese patients with type 2 diabetes mellitus: A randomized controlled trial. J Diabetes Investig. 2021 Jun 27.

fonte: Pharmastar

 

 

fonte:

Pharmastar

FAND Milano

L'associazione diabetici che è sempre al tuo fianco...

Le Ultime Notizie

Gli Ultimi Eventi

Seguici su Facebook

This message is only visible to admins:
Unable to display Facebook posts

Error: (#12) description field is deprecated for versions v3.3 and higher
Type: OAuthException
Code: 12
Click here to Troubleshoot.

Iscriviti alla Newsletter

Non perdere nessuna notizia, riceverai tutti gli aggiornamenti nella tua casella

Condividi con un amico